Partecipa alla tappa di Bari di B Heroes con Startup University

Facebooktwitterlinkedin

Due anni fa il format televisivo Shark Tank fece conoscere al grande pubblico il mondo delle startup e dei venture capital, dando un volto ai mitici “investitori professionali”, gente che di mestiere è chiamata a scegliere startup che abbiano potenziale per farle diventare grandi.

Quel format ha successivamente riunito gli investitori che erano chiamati a giudicare e scegliere le startup, fra cui la nostra partner e mentor Mariarita Costanza, in un fondo denominato Shark Bites, che ha continuato a finanziare gli innovatori italiani e non in questi due anni.

Adesso c’è una nuova sfida che si chiama Boost Heroes, a cui sono chiamati gli stessi protagonisti dell’epoca, i quali vogliono riportare le startup in tv ma con un vero e proprio percorso di accelerazione che consentirà alla migliore di ottenere un investimento di ben 500.000 euro!

Vediamo nel dettaglio di che si tratta e come si partecipa al challenge previsto in giro per l’Italia, la cui tappa pugliese si terrà a Bari il prossimo 24 novembre.

Cos’è B Heroes

B Heroes è un progetto di innovazione ad alto impatto sociale aperto a 30 startup che saranno selezionate attraverso lo scouting programmato in tutta Italia. Esse parteciperanno a un programma di mentorship peer to peer offerto a titolo gratuito da imprenditori ed innovatori di alto livello, che richiederà un impegno light di partecipazione ai 3 Boost Camp: 2 giorni al mese per 3 mesi, quindi 6 giorni in tutto il massimo impegno richiesto.

Si tratta di un’occasione unica per le startup, le quali avranno così l’opportunità di un confronto diretto e one-to-one con qualificati professionisti e imprenditori che avrebbero difficoltà altrimenti ad incontrare sulla loro strada.

Come funziona

Al termine del 1° Boost Camp (11-12 gennaio 2018) dalle 30 startup iniziali ne verranno selezionate 10 a cui verrà data la possibilità di partecipare al 2° Boost Camp (febbraio 2018).

Ad essere sarà offerto un investimento tramite convertible loan standard (parametrizzato come sconto sulla valutazione prossimo aumento capitale o premium sulla valutazione ultimo aumento di capitale fatto) di €50k da Boost Heroes e tutti gli altri investitori che condividono lo spirito del progetto avranno la possibilità di co-investire se lo desiderano.Le singole startup non saranno obbligate ad accettare però l’investimento.

Dopo il 2° Boost Camp saranno selezionate 4 startup che parteciperanno al 3° Boost Camp (finale, marzo 2018) in cui dopo altre sessioni di mentorship peer to peer verrà decisa, sempre dai giudici, la startup vincitrice, alla quale verrà offerto un investimento da €500k da parte di Boost Heroes, con apertura a tutti i co-investitori che condividono lo spirito dell’iniziativa.

Le fasi salienti di questo percorso saranno raccontate all’interno di un omonimo format tv che andrà in onda su NOVE nel corso del 2018.

Come si svolgono le giornate di selezione

In novembre e dicembre è previsto un tour che toccherà tutta la penisola, con giornate intere (ore 9-18) in cui i selezionatori presenteranno B Heroes alle startup per poi fare uno speed date con le partecipanti.

Chi sono gli ideatori di B Heroes

Si tratta di un progetto ideato e lanciato da LM Foundation (fondazione che fa capo a Fabio Cannavale), con finalità non-profit e di impatto sociale per il Paese. Esso è co-promosso da Intesa San Paolo, Discovery Italia e Boost Heroes (precedentemente denominata Shark Bites), che sarà responsabile della selezione e degli investimenti nelle startup e farà in modo da restare aperta a co-investimenti da parte di altri investitori che condividano lo spirito del progetto.

B Heroes è una piattaforma aperta a tutti gli attori del sistema startup, venture capital e innovazione in Italia.

Come partecipare alla Tappa di Bari e le opportunità offerte da Startup University

Per partecipare alla tappa di Bari, prevista il 21 novembre 2017 presso Impact Hub a Fiera del Levante, bisogna compilare – entro e non oltre il 13 novembre – l’application form.

Lo scouting è aperto alle startup già costituite in forma di srl, che abbiano un prodotto/servizio con relative metriche oppure un cliente attivo (b2b) e fatturino già. Il limite massimo è costituito da startup in fase di early stage “round A”, che mirino ad una raccolta di capitale non superiore ai 5 milioni di euro.

Le startup che non saranno selezionate avranno una seconda chanche. Potranno infatti partecipare alla prossima edizione della Startup University (partner di Boost Heroes), la cui call sarà aperta fino a metà dicembre e – se saranno fra le 10 migliori del percorso – rincontrare i manager di Boost Heroes e di altri fondi di venture capital in occasione dell’Investor Day conclusivo di maggio 2018.

CLICCA QUI E APPLICA SUBITO!

Stefano Narducci
Stefano Narducci

Presidente di Startup Club, associazione organizzatrice della Startup University, il programma di pre-accelerazione per le startup del Sud Italia. E’ avvocato esperto di diritto societario, commerciale, contrattualistica e startup innovative. Ha conseguito il titolo di “Startup Specialist” nel 2015 ed è coordinatore e mentor del programma. Ha finora selezionato e assistito decine di startup nel loro percorso di crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TRASFORMA LA TUA IDEA IN STARTUP DI SUCCESSO

Inserisci l'Email e Scopri come Validare la tua Idea in 4 Mesi ottenendo Investimenti!
E-mail
Cliccando su "Invia" si acconsente il trattamento dei dati personali per le finalità della Startup University